Salvatore Federico

Località Baronello, Castellace di Oppido Mamertina. Nel maggio 2005 alla cooperativa “Valle del Marro-Libera Terra” viene assegnato un uliveto di 11 ettari, confiscato alla famiglia Mammoliti di Castellace. E’ stata la prima assegnazione di un bene confiscato in Calabria. Subiscono il primo attentato nel 2011, un vasto incendio distrugge oltre 500 piante secolari. Nonostante gli affari più lucrosi delle ‘ndrine siano altri, la prepotenza mafiosa non rinuncia a manifestarsi anche simbolicamente, facendo sentire come sulle attività primarie legate alla terra resista ancora la volontà di predominio totale. Una pervicacia che oggi si riversa sulle tante cooperative che lavorano i terreni confiscati ai clan.